Wikipedia affidabile o no?

Lo sappiammo, sulla piattaforma chiunque può modificare gli articoli offerti dall'enciclopedia online.

Lo stesso co-fondatore di Wikipedia ammette di non fidarsi più dell'enciclopedia online

Durante la tua scuola, i tuoi insegnanti ti hanno sicuramente avvertito: Wikipedia non è una fonte affidabile e non contiene la verità. Bene, questo è anche ciò che Larry Sanger, il co-fondatore dell'enciclopedia online, pensa Futurismo. Di recente, durante un'intervista con Lockdown TV, l'americano ha avuto alcune parole dure nei confronti della sua stessa creazione. Anche se sembrava difendere la versione originale di Wikipedia come un progetto open source accessibile a tutti, Larry Sanger ha affermato che così com'è attualmente, l'enciclopedia fornisce un "punto di vista su quasi tutto e non su 'qualsiasi cosa'. "Possiamo fidarci di lui per scrivere sempre la verità?" Bene, tutto dipende da ciò che pensi sia la verità! ”Ha detto l'uomo che ora è direttore dei sistemi informativi di Everipedia, un'altra enciclopedia online.

Fa dire quello che vuoi a chi vuoi

Per illustrare la sua affermazione, Sanger prende l'esempio della pagina Wikipedia del presidente americano. "Se leggi l'articolo su Joe Biden, fa poco per riflettere le preoccupazioni dei repubblicani su di lui", ha detto a Lockdown TV. Quindi se vuoi leggere qualcosa che riflette un'opinione repubblicana in quel momento, non lo troverai su Wikipedia. Secondo lui, la biografia di Biden "si legge come il riassunto di un avvocato difensore".

A sostegno della sua tesi, ha anche sottolineato che sulla sua pagina dovrebbe apparire un paragrafo dedicato allo scandalo Biden in Ucraina durante le elezioni presidenziali del 2020. Futurism ricorda tuttavia che alla data di pubblicazione dell'articolo che tratta questo argomento sullo strumento collaborativo, su Wikipedia erano stati aggiunti due paragrafi che menzionavano questa controversia ucraina e le sue implicazioni politiche. Questa sezione è stata modificata il 18 luglio, quattro giorni dopo l'intervista con Larry Sanger.